Retroscena e rischi nella scoperta del maxi giacimento in Egitto

0 0

 

 

 

 

 

Con oltre 800 miliardi di metri cubi di gas il giacimento scoperto dall’Eni in Egitto si può annoverare tra i più grandi del mondo, ma un simile tesoro fa gola a molti e può causare tensioni e sconvolgimenti, nel quadro già incandescente della situazione del Mediterraneo e del Medio Oriente, sconvolti da guerre e rivolte. Come potrà l’Italia, che ha grandi difficoltà a difendere il proprio interesse nazionale ed è spesso preda delle potenze vicine, anche a causa di una classe politica corrotta ed inefficiente, a tutelare questo enorme patrimonio? lo abbiamo chiesto ad Antonio De Martini, autore de “il corriere della collera” ed esperto di questioni medio orientali

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: