Quale modello di sviluppo per l’europa? risponde Sergio Cofferati

0 0

 

L’Europa è stata caratterizzata, negli ultimi decenni, da un’economia sociale di mercato che metteva i diritti del lavoro e la sua tutela al centro dell’azione politica dei vari governi nazionali.

Con l’unità dei Paesi europei, tuttavia, si è imposto in maniera graduale un sistema che appare sempre di più squilibrato a favore del capitale piuttosto che del lavoro, assumendo e facendo proprie tutte le caratteristiche e le idee del capitalismo liberista di tipo anglosassone.

Ma è davvero questo il modello di sviluppo giusto per il Vecchio Continente?

Giorgio Vitangeli, lo ha chiesto a Sergio Cofferati, europarlamentare e membro della Commissione Occupazione e Affari Sociali del Parlamento di Bruxelles.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: