Mainieri: il nuovo corso della lotta ai reati fiscali e il caso Apple

0 2

L’Italia è al secondo posto, dopo la Grecia, nella classifica dei Paesi con la maggiore evasione fiscale, ma quello dell’evasione, in particolare per i grandi gruppi multinazionali, è un problema che riguarda l’intera economia globale. Negli ultimi anni, a seguito della crisi dei subprime molto è cambiato. I debiti bancari hanno innescato la crisi dei debiti sovrani, costringendo la politica a farsi carico dei buchi nei bilanci, aumentando le tasse e questo ha portato a un cambiamento di approccio nei confronti dei reati fiscali, in particolare da parte degli Stati Uniti, che hanno preteso una “stretta” sui paradisi fiscali e una maggiore collaborazione a livello internazionale nel contrasto ai reati del fisco. 

Nicola Mainieri, Coordinatore Nucleo a supporto dell’Autorità Giudiziaria di Banca d’Italia ha fatto il punto su questo tema intervenendo a un convegno svoltosi alla Sapienza e promosso dalla ANSPC (Associazione Nazionale per lo Studio dei Problemi del Credito), spiegando anche nel dettaglio la vicenda che ha coinvolto la Apple.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: