Le confessioni dei grandi della finanza 1 : Confalonieri, Berlusconi e la quotazione di Mediaset

0 3

Cesare Geronzi, uno dei maggiori protagonisti del sistema bancario e della vita economica italiana degli ultimi decenni, dopo essere stato “dimissionato” dalla presidenza delle Assicurazioni Generali  ha deciso di svelare in un libro-intervista alcuni degli aspetti più controversi della sua attività di banchiere, cogliendo l’occasione per togliersi dalla scarpa non pochi sassolini.

Nel libro, scritto insieme al giornalista Massimo Mucchetti, sfilano così i nomi più importanti della vita economica e politica italiana, da Berlusconi a D’Alema, da Cuccia a Bazoli, dal governatore Fazio,  a Romano Prodi,  da Bernabè a Luca Cordero di Montezemolo. Ed ancora Giovanni Agnelli, Francesco Gaetano Caltagirone, Leonardo Del Vecchio,  Alessandro Profumo, Marco Tronchetti Provera, Salvatore Ligresti e decine di altri esponenti di vertici dell’economia e della politica italiana tra cui naturalmente i vertici di Mediobanca del dopo Cuccia:  Maranghi prima Nagel e Pagliaro poi.

Alla presentazione romana del volume erano presenti, oltre allo stesso Geronzi ed a Mucchetti, i relatori Massimo D’Alema,  Pellegrino Capaldo e Fedele Confalonieri.

Quest’ultimo, in un intervento effervescente e polemico, in linea con lo spirito rivelatore del libro ha raccontato i retroscena della quotazione in borsa di Mediaset non nascondendo l’opposizione di Cuccia e di quello che lui chiama un “formidabile gruppo di potere” rappresentato da Carlo de Benedetti e dal suo gruppo editoriale.

A questo evento così significativo non poteva mancare “lafinanzasulweb” che vi propone in esclusiva le immagini della “confessione” di Fedele Confalonieri.

Seguiranno a breve altri capitoli dedicati agli interventi di Massimo D’Alema e dello stesso Cesare Geronzi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: