La richiesta di democrazia della primavera araba e indipendenza energetica europea

0 0

LE PILLOLE DI LA FINANZA SUL WEB

La richiesta di democrazia della Primavera araba e l’indipendenza dell’Europa dagli Stati Uniti sono questi i temi dell’intervento del Prof. Franco Fatigati, cultore di Geografia e docente del Laboratorio di Geopolitica dell’Università La Sapienza di Roma alla presentazione dell’ultimo numero della Rivista Geopolitica “Primavera araba un anno dopo”.

Il prof. Fatigati ha individuato i quattro grandi soggetti indigeni del mondo musulmano: il wahhabismo, il salafismo, l’Iran e la Turchia. Poichè l’Iran, secondo Fatigati, non esprime le potenzialità per svolgere un grande ruolo regionale (per via di una confessione minoritaria, una questione nucleare aperta, e un estremismo che non può riscuotere una vasta maggioranza), la Turchia col suo modello religioso ma non teocratico, occidentale ma non asservito, può essere un credibile egemone regionale, tanto più perché la NATO lo consentirebbe in ragione del suo ruolo di hub energetico per l’Europa.

L’Europa non potrà avere un ruolo rilevante nell’area, secondo Fatigati, se non si affrancherà dal ricatto energetico esterno e se non perseguirà una politica di autonomia dagli USA, finanche uscire dal club dei paesi della NATO.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: