La crisi dell’euro e il futuro dell’economia europea

0 6

 E’ stato presentato ieri a Roma presso la Sede dei Monti dei Paschi di Siena di via Marco Minghetti 30 il Rapporto Ocse 2012. Il vice Segretario Generale e Capo Economista Pietrocarlo Padoan ha esposto un quadro completo della crisi dell’Euro zona, dei paesi membri e ha prospettato scenari alternativi. Non ha escluso un’uscita dall’impasse economica attuale a condizione però che la politica riassuma il suo ruolo principale e implementi riforme strutturali credibili.

Ha esposto quanto distante sia il giudizio dei mercati (espresso dall’indice dello spread) dall’effettiva situazione economica dei singoli stati espressa dall’andamento delle variabili economiche fondamentali.

Ha ammesso inoltre un mea culpa degli economisti che hanno commesso, a giudizio del capo economista dell’Ocse, un’imperdonabile negligenza, quella di aver sottovalutato l’importanza del saldo della bilancia dei pagamenti dei singoli stati, tanto che il surplus di stati virtuosi ha acuito l’evolversi della crisi degli stati meno virtuosi e soggetti al rigonfiamento di bolle speculative.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: