Il Parlamento Europeo bocciati i tagli alle aziende agricole

0 0

Osservatorio sul Parlamento Europeo

Il Parlamento Europeo, in sessione plenaria, ha respinto la proposta della  Commissione di  tagliare del 5%, sul bilancio del 2014 i pagamenti diretti alle aziende agricole riferentisi,  tenendo conto delle difficoltà del bilancio comunitario e delle conclusioni del Consiglio Europeo del 7 ed 8 febbraio.

«Siamo soddisfatti dell’esito del voto ha commentato tra gli altri  l’eurodeputato della Lega Nord Giancarlo Scottà.

 «Non potevamo permettere – egli ha aggiunto-  un taglio così rilevante degli aiuti alle aziende agricole, in base ad un accordo tra Stati membri, mai ratificato dal Parlamento, secondo cui il mondo agricolo avrebbe dovuto contribuire in modo sostanziale alle difficoltà del bilancio comunitario per il prossimo anno”.  

«Non bisogna sottovalutare -ha precisato inoltre- che il nostro Paese è il terzo contribuente al bilancio dell’Ue. Confrontando, infatti, i dati relativi ai versamenti al bilancio comunitario, con gli accrediti comunitari erogati in favore dell’Italia, nello stesso periodo, si riscontra, per il primo trimestre 2013, un saldo netto negativo di circa 1791,69 milioni di euro.  Ė evidente, dunque -ha concluso- che abbiamo già dato a questa Europa, senza dover pensare di intaccare in maniera così forte i contributi agli agricoltori del 2013, soldi sui quali le aziende hanno già fatto i conti per i propri piani aziendali»

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: