Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2015 La Finanza sul Web | Articolo visto 11235 volte 27 gennaio 2015

Gli Usa nella prigione del Pil

Di Emanuela Melchiorre  •  Inserito in: Economia Internazionale

 

La Federal Reserve conferma una crescita del Pil degli Usa del 5% nel terzo trimestre del 2014. Il Pil da semplice indice economico è divenuto ormai una sorta di giudizio divino, sulle politiche di un paese, sulla adeguatezza della sua classe dirigente e sulla felicità dei suoi cittadini. Ma è davvero il Pil la stella polare di ogni società? E qual’è, se si guarda a dati più concreti come l’occupazione, la giustizia sociale, la partecipazione politica e l’inclusione la vera situazione degli Stati Uniti?

 

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Emanuela Melchiorre » Articoli 71 | Commenti: 286

Emanuela Melchiorre è un’economista e una giornalista che ha collaborato con importanti istituti di ricerca nazionali, con il dipartimento di economia pubblica dell’Università La Sapienza di Roma e con l’Investment Centre della Fao. Scrive regolarmente di economia politica e di politica economica su giornali e su riviste specializzate. ---- Emanuela Melchiorre is an economist and a journalist. She has worked with national research institutes, with the Department of Economics at the University La Sapienza of Rome and the FAO Investment Centre. She writes regularly in newspapers and magazines about Economics and Economic Policy.

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: