Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2015 La Finanza sul Web | Articolo visto 5614 volte 17 giugno 2015

Fermare gli sbarchi: una proposta concreta per “aiutarli a casa loro”

Di Redazione  •  Inserito in: Economia, Economia Internazionale, Primo Piano

Quello dei migranti, profughi o meno, che sbarcano in Italia è ormai divenuto un problema che angoscia tanto i cittadini quanto la classe politica. I due approcci fino ad oggi “egemoni” nel dibattito pubblico alla questione appaiono per molti versi impercorribili o controproducenti. Chi sostiene infatti la necessità di accogliere non è in grado di risolvere i problemi che la presenza di un numero enorme di persone prive di mezzi, di possibilità di trovare un’occupazione e di un alloggio causa. L’idea che sia lo Stato a doversi sobbarcare il loro mantenimento è economicamente folle e socialmente insostenibile in un Paese in cui la disoccupazione giovanile è al 40% e un numero crescente di cittadini non arriva a fine mese. Anche l’idea opposta, quella del respingimento muscolare è di difficile attuazione oltre che moralmente problematica. Serve dunque un’alternativa che consenta ai migranti di evitare il viaggio, pericoloso e costoso, verso l’ex eldorado europeo. Ma quale? Antonio De Martini, esperto di questioni internazionali e di Paesi arabi si fa portavoce di una proposta innovativa che contribuirebbe a ridurre il numero di persone che tentano di raggiungere le nostre coste.

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 676 | Commenti: 310

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

  • Il Parlamento chiede (a parole) la “Garanzia per i giovani” nella UE

          La disoccupazione giovanile ha raggiunto nell’Unione Europea una media del 23,7%. Grossomodo un giovane su quattro dunque nell’ Europa unita è disoccupato. Ma nei Paesi mediterranei la percentuale è molto...

  • Taglio degli stipendi d’oro: una proposta radicale

    Pubblichiamo una lettera pervenuta alla nostra redazione  che riteniamo molto indicativa di un nuovo e diverso atteggiamento dei cittadini nei confronti delle scelte economico-politiche, a seguito il nosto commento.   Taglio degli stipendi...

  • Saccomanni e lo shock del ritorno ai nazionalismi

      “Uno shock salutare”. Così il ministro dell’economia Saccomanni ha definito la crescita esponenziale dei consensi, all’interno dei Paesi aderenti all’Unione Europea, per i partiti e i movimenti contrari all’euro e...

  • WEB MIND (gennaio seconda)

    WEB MIND seconda puntata di gennaio. _________________________ in questa puntata:Italia fuori dall’euro: serve un piano BScandalo LuxleaksCina e India: pronte per una alleanza strategica?Europa tra Stati Uniti e Russia: editoriale di Arnaldo Vitangeli ...

  • Il Mediterraneo ai mediterranei? Si, ma…

    di Francesco Venanzi* Pubblichiamo volentieri questo contributo critico ma costruttivo di Francesco Venanzi  al dibattito su una maggiore integrazione tra le economie dei Paesi del Mediterraneo, ed in particolare tra quelli...

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: