Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2014 La Finanza sul Web | Articolo visto 5513 volte 29 ottobre 2014

la realtà aumentata entra in autofficina con Moverio BT-200

Di Redazione  •  Inserito in: Flash

 

Moverio BT-200, gli smart glasses progettati da Epson per la realtà aumentata, sono lo strumento con cui Texa, società italiana leader nei sistemi di diagnosi elettronica per il settore automotive, ha sviluppato l’innovativa applicazione con cui si è aggiudicata  il prestigioso “Automechanika Innovation Award”.

Grazie a Texa, il meccanico che indosserà i Moverio non dovrà più spostare continuamente lo sguardo dalle mani allo strumento di diagnosi, ma avrà sempre tutto davanti agli occhi: più sicurezza, risultati migliori.

 

Cinisello Balsamo, 29 ottobre 2014 -Con un’applicazione di realtà aumentata basata sull’utilizzo degli occhiali intelligenti Epson Moverio BT-200, l’italiana Texa si è aggiudicata il prestigioso “Automechanika Innovation Award” per la categoria “Riparazione/Diagnosi”, ad Automechanika, la più importante fiera internazionale dell’industria automotive, con 4.631 espositori provenienti da 71 paesi che si svolge a Francoforte ogni due anni.

 

L’applicazione è stata sviluppata da Texa in collaborazione esclusiva con Epson Italia ed è basata sugli occhiali Moverio BT-200. La novità di questa innovativa soluzione risiede nel fatto che, una volta in commercio, permetterà ai meccanici di lavorare sui componenti della vettura senza distogliere lo sguardo verso lo strumento di diagnosi, perché tutti i dati necessari/utili saranno proiettati negli occhiali stessi, i quali oltretutto saranno anche in grado di rispondere ai comandi vocali. Altro aspetto significativo è quello della sicurezza: l’uso degli occhiali e delle informazioni di sicurezza ottenibili grazie alla realtà aumentata diminuirà infatti il rischio di operazioni pericolose, perché ogni punto critico apparirà evidenziato da segnali che appaiono in sovraimpressione al meccanico.

 

“La realtà aumentata – ha affermato Carla Conca, Business Manager Visual Instruments di Epson Italia - sta entrando nella quotidianità di molte professioni portando più sicurezza, risultati finali migliori, maggiore velocità e precisione di esecuzione. Questo esempio è emblematico non solo delle potenzialità dei nostri occhiali Moverio, unici per le applicazioni di realtà aumentata, ma anche della capacità innovativa delle aziende italiane.”

 

“La nostra azienda – ha commentato Bruno Vianello, fondatore e Presidente di TEXA – ha sempre puntato sull’innovazione più spinta e la collaborazione con Epson ci ha permesso di ottenere una soluzione all’avanguardia. Il premio vinto ad Automechanika, estremamente prestigioso anche perché ottenuto nel Paese dove risiedono i nostri maggiori competitor e ricevuto da una giuria di altissimo spessore, è un riconoscimento per le oltre 450 persone che lavorano in azienda”. 

A cosa serve la realtà aumentata in officina? A lavorare meglio e in modo più sicuro.
Un problema che il meccanico si trova ad affrontare quotidianamente è la necessità di lavorare sul veicolo alternando continuamente lo sguardo dalle proprie mani allo strumento di diagnosi, cosa particolarmente fastidiosa in caso di operazioni in spazi angusti come il cofano motore o il sottoscocca. Tutto questo potrà cambiare grazie all’utilizzo di Moverio  BT-200 e dell’applicazione sviluppata. 

L’uso degli occhiali Moverio BT-200 consentirà infatti al tecnico riparatore di guardare l’oggetto del suo lavoro in modo nuovo. La prova di un sensore, il collegamento e la misura con uno strumento TEXA avverranno con una facilità e comodità mai provate in precedenza. Il tecnico potrà regolare un sensore agendo con le mani sul suo posizionamento meccanico e contemporaneamente vedere sovrapposta alla scena l’informazione fornita dal software di diagnostica IDC4 TEXA.

Con l’arrivo di nuove tecnologie e motorizzazioni elettriche, l’uso degli occhiali e delle informazioni di sicurezza ottenibili grazie alla realtà aumentata diminuisce il rischio di operazioni pericolose, perché ogni punto critico è evidenziato da segnali che tramite gli occhiali appaiono sovrapposti ad esempio, alle parti sotto tensioni pericolose.

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 664 | Commenti: 273

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

  • Luxottica: i dipendenti sottoscrivono 49.500 azioni

      Luxottica ha comunicato  la variazione del capitale sociale a seguito della sottoscrizione di azioni da parte di dipendenti, nell’ambito di aumenti di capitale deliberati  negli anni passati, e precisamente  nel...

  • FONDIARIA-SAI: PIERGIORGIO PELOSO DIRETTORE GENERALE

    Il 6 giugno 2011 il Consigli di amministrazione di Fondiaria-Sai ha nominato Piergiorgio Peluso direttore generale. Egli farà capo direttamente all’amministratore delegato e direttore generale Emanuela Erbetta, il quale ha...

  • Finmeccanica: volo inaugurale per il primo dei 16 elicotteri AW101

    Roma, 23 marzo 2016 – Finmeccanica ha annunciato oggi che il primo di 16 elicotteri AgustaWestland AW101 da ricerca e soccorso per la Norvegia ha compiuto il suo volo inaugurale,...

  • Colpo di sole?

    Le statistiche, Trilussa insegna, vanno prese con  le molle, specie se sono statistiche ufficiali, ma i dati diffusi ieri dall’Istat non lasciano molto spazio a dubbi e ad interpretazioni  soggettive. ...

  • Informazione e potere: i crimini informatici

    I siti internet e i social network raccolgono un gran numero di informazioni che ci riguardano. Perchè vengono raccolti e quale rischio corre l’utente? Abbiamo intervistato Alessia Gianaroli, docente ed esperta...

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: