Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2013 La Finanza sul Web | Articolo visto 15494 volte 16 aprile 2013

Una formula per salvare l’Italia

Di Arnaldo Vitangeli  •  Inserito in: Il punto

Il convegno “Una formula per salvare l’Italia” sarà trasmesso in diretta streaming dalle ore 18,00.

Per vedere la diretta streaming cliccare sull’immagine sottostante

 Per partecipare alla discussione é possibile inviare commenti o domande all’indirizzo email info@lafinanzasulweb.it o su twitter #salvaitalia

 __________________________________________________________________________________________

 

 

 

Mentre l’economia reale sprofonda in una crisi senza fine i risvolti politici, sociali  ed umani di questo disastro divengono ogni giorno più tragici. Al dilà della manifesta ingovernabilità del Paese si susseguono i suicidi di pensionati che non riescono più a condurre una vita dignitosa, di disoccupati che hanno perso la speranza di trovare un lavoro, di imprenditori che hanno perso tutto quello che hanno faticosamente costruito negli anni.

Le ricette fin qui sperimentate per uscire dal tunnel, principalmente basate sull’austerity, ossia sui tagli ai servizi e agli investimenti pubblici, non solo non hanno dato i risultati sperati ma hanno anzi aggravato il problema.

In molti oggi ritengono che gran parte della colpa di questa situazione sia dell’euro della guida tedesca dell’economia dell’Unione Europea. Non si può negare la validità degli argomenti di chi sostiene questa tesi ma non si può ignorare nemmeno il fatto che, senza l’euro, il nostro Paese sarebbe totalmente dipendente dal dollaro ed esposto alla speculazione internazionale, che potrebbe in qualsiasi momento attaccare la moneta italiana come è avvenuto in passato. Torneremmo ad essere, monetariamente parlando, un vaso di coccio in mezzo a vasi di ferro.

Il Prof. Vittorangelo Orati, che i lettori de “la Finanza” conoscono benissimo propone una soluzione inedita che consentirebbe, qualora applicata, di conciliare una serie di necessità apparentemente inconciliabili, ossia restare nell’euro, avere le risorse finanziarie per praticare una politica di sviluppo e, al tempo stesso, mettere in valore il nostro enorme patrimonio pubblico senza venderlo (o svenderlo come avvenuto in passato), attraverso l’emissione di speciali titoli di credito, garantiti proprio dal patrimonio pubblico.

In anteprima assoluta Orati presenterà la sua proposta a Rieti, il 23 aprile presso la sede del Comune alle ore 18,00 e l’evento, a cui sarà presente la redazione de Lafinanzasulweb, sarà trasmesso in diretta streaming sul nostro sito.

La partecipazione è aperta a tutti e per tutti coloro che non potranno recarsi a Rieti sarà  possibile inviare domande, commenti e riflessioni via twitter.

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Arnaldo Vitangeli » Articoli 125 | Commenti: 277

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

  • L’insanabile contraddizione tra democrazia e capitalismo

    Lafinanzasulweb presenta ai suoi lettori un’anteprima assoluta: uno studio che rappresenta un ideale capitolo inedito e aggiornato del saggio “lavoro produttivo e improduttivo” del Prof. Vittorangelo Orati, che i nostri...

  • O la borsa o la vita?

      Oltre un anno e mezzo fa lafinanzasulweb ha pubblicato un’analisi del Prof. Vittorangelo Orati, una delle voci più autorevoli tra gli studiosi di economia del nostro Paese,  sulla tendenza alla...

  • Orati scrive a Imposimato su Saviano

    Il recente pezzo di Vittorangelo Orati su Saviano, dal titolo “Saviano il plagiario, pubblicato su “lafinanzasulweb”  www.lafinanzasulweb.it/2013/roberto-saviano-il-plagiaro/  ha suscitato, come era ovvio, consensi e polemiche. Allo scopo di fugare possibili dubbi di un’acrimonia...

  • LA FINANZA IN PIAZZA!

    Il direttore de Lafinazasulweb Giorgio Vitangeli, insieme agli esperti di economia e collaboratori de “La Finanza” Paolo Sassetti ed Alfonso Scarano incontreranno il 4 novembre 2012 i cittadini , in...

  • L’Istat gela i sognatori e da ragione ai “gufi”: l’Italia è in recessione.

    Per i lettori de “la Finanza” , de ”lafinanzasulweb” o per chi segue in TV il nostro programma WEB-MIND non è stata una sorpresa.  Nel secondo trimestre del 2014, quello che per...

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: