Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2013 La Finanza sul Web | Articolo visto 8624 volte 04 luglio 2013

Tobin Tax in 11 Paesi dell’UE

Di Redazione  •  Inserito in: Flash

 

Il Parlamento europeo  ha espresso parere favorevole mercoledì 3 luglio sulla proposta per una tassa sulle transazioni finanziarie (TTF) per 11 paesi UE. I deputati vogliono una TTF di ampia applicazione, con le transazioni in azioni e obbligazioni tassate allo 0,1% e gli scambi in derivati allo 0,01%. Fino al gennaio 2017, dovrebbero applicarsi tassi più bassi alle compravendite di titoli sovrani e ai fondi pensione. È stato inserito nella legislazione anche un principio di titolarità per rendere meno conveniente l’elusione della tassa.

“Il Parlamento è rimasto fedele. Abbiamo tenuto una linea coerente. Siamo fermamente convinti che tale imposta sia il modo migliore in cui il settore può contribuire a uscire dalla crisi e tornare al buon lavoro di servire l’economia reale”, ha detto la relatrice Anni Podimata (S&D, EL). La risoluzione è stata approva con 522 voti a favore, 141 contrari e 42 astensioni.

Il campo di applicazione e le aliquote

 

L’opinione adottata sostiene la proposta della Commissione che prevede una TTF che copra una vasta gamma di strumenti finanziari, siano azioni, obbligazioni o derivati. Al tempo stesso, nel testo si affrontano problematiche specifiche, in particolare le esigenze dei fondi pensione e quelle delle piccole e medie imprese.

Il testo conferma le aliquote fiscali proposte dalla Commissione, vale a dire lo 0,1% sulle transazioni di azioni e obbligazioni e 0,01% sui derivati. Tuttavia, fino al 1° gennaio 2017, le transazioni in titoli sovrani sarebbero tassate solo allo 0,05% e quelle per i fondi pensione allo 0,05% per azioni e obbligazioni e allo 0,005% per i derivati.

TTF: rischioso eluderla

Il testo approvato introduce clausole per rendere l’elusione dell’imposta potenzialmente molto più costosa che non pagarla. Si collega, infatti, il pagamento della tassa sulle transazioni finanziarie all’acquisizione dei diritti di proprietà legale, il che significa che se l’acquirente di un titolo non ha pagato la tassa, non avrà la certezza giuridica di possedere quel titolo.

Il Parlamento europeo ha un ruolo consultivo in materia fiscale. Spetta ora agli 11 Stati membri che partecipano al meccanismo di cooperazione rafforzata raggiungere un accordo. Gli 11 Stati membri partecipanti sono: Austria, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Italia, Grecia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna.

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 663 | Commenti: 290

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: