Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2013 La Finanza sul Web | Articolo visto 18159 volte 01 agosto 2013

Generali: il miglior risultato semestrale degli ultimi 5 anni

Di Redazione  •  Inserito in: Bilanci, Flash

Per Generali il miglior risultato semestrale degli ultimi cinque anni: più di un miliardo di euro di utile netto  (un miliardo e 81 milioni) nella prima metà di quest’anno (+28,4% rispetto al primo semestre 2012).

La cura di  Mario Greco, chiamato un anno fa al timone del Consiglio di amministrazione col  mandato preciso di aumentare la redditività del Leone di Venezia e ridare soddisfazione agli azionisti,  a digiuno di dividendo, comincia a dare i suoi frutti, ed è comprensibile la sua soddisfazione.

Naturalmente parlare di dividendo a luglio o ad agosto è un po’ presto, ha sottolineato l’amministratore delegato, ma siamo fiduciosi, ha aggiunto sul progressivo miglioramento dei ritorni agli azionisti. Ed  anche se, alla luce dei risultati del primo semestre la previsione sembra scontata, “ci attendiamo – ha detto- un risultato operativo di fine anno in crescita rispetto al 2012”.

Greco ha anche elencato in estrema sintesi i primi risultati strategici conseguiti: il rafforzamento del capitale, il miglioramento delle performance operativa e finanziaria, il processo in atto e che procede bene, di ristrutturazione e semplificazione del business in Europa Centro Orientale, in Italia ed in Germania, la rifocalizzazione sul core business.

“A gennaio -  ha ricordato l’amministratore delegato – abbiamo detto che volevamo fare di Generali una società più semplice, disciplinata e redditizia. Sei mesi dopo possiamo dire di essere ben posizionati per rggiungere i target al 2015”.

Dunque: non è ovviamente entro quest’anno che ci si può attendere la completa metamorfosi del colosso triestino delle assicurazioni; la trasformazione voluta da Mario Greco si dovrebbe compiere entro l’anno prossimo, cosicché i pieni frutti si raccoglieranno entro il 2015.

Ed ecco i numeri che confermano queste constatazioni.

La raccolta premi ha raggiunto i 34,8 miliardi, con un incremento dell’1,7% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. Il che evidenzia che il miglioramento dei risultati reddituali non proviene tanto da una crescita quantitativa, ma da un miglioramento qualitativo della gestione.

Nella settore vita la raccolta netta è stata di 4,9 miliardi,in lieve flessione rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, e la raccolta premi complessiva è salita  a 23,1 miliardi.  Il risultato operativo ha sfiorato 1,5 miliardi e, considerando il contesto sfavorevole, ciò  evidenzia la buona tenuta di questo segmento.

La  vigorosa crescita del risultato reddituale è venuta soprattutto dal ramo danni, ove ad una raccolta in lieve incremento (+0,8%) a 12,1 miliardi ha fatto riscontro un risultato operativo cresciuto del 24,8% a 909 milioni. E’ il risultato di una maggiore efficienza nella gestione dei sinistri e di una attenta politica di raccolta premi.

Il segmento finanziario ha concorso anche lui  ai buoni risultati complessivi con un risultato operativo di 272 milioni (+28,6%).

Il risultato operativo complessivo è di 2,4 miliardi (+5,3%).

Da sottolineare infine la riduzione di mezzo miliardo dell’indebitamento, che è sceso a 12,7  miliardi, mentre il patrimonio netto è salito da 17,4 a 18,4 miliardi. La solvency  ratio da 130% al 30 giugno 2012 era salita alla fine dello scorso semestre al 139%, ed era ulteriormente migliorata al 142% a metà luglio, senza considerare l’apporto della cessione di quote di minoranza e di asset in Messico e negli Stati Uniti.

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 657 | Commenti: 364

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: