Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2013 La Finanza sul Web | Articolo visto 6953 volte 10 gennaio 2013

Enel Green Power intensifica la presenza all’estero e rafforza la posizione di leader mondiale nelle energie rinnovabili

Di Redazione  •  Inserito in: Flash, Notizie dalle Società

 

Enel Green Power , la società del Gruppo Enel  operante nel settore delle energie rinnovabili , sta rafforzando costantemente la sua presenza internazionale e la sua posizione di leader mondiale nel campo dell’energia “pulita”. Limitandoci alle notizie più significative degli ultimi due mesi, cioè da dicembre 2012 alla prima decade di gennaio 2013, si segnalano: l’entrata in esercizio in Spagna di un nuovo impianto eolico da parte della controllata Enel Green Power Espana, l’avvio della costruzione di un nuovo impianto eolico in Cile, l’entrata in esercizio di tre nuovi parchi eolici in Romania, la firma di un accordo di finanziamento per un impianto eolico in Messico.

Ma vediamo più in dettaglio queste nuove realizzazioni.

Per quanto riguarda il nuovo impianto eolico entrato in esercizio in Spagna all’inizio di quest’anno, esso è stato collegato alcuni giorni or sono alla rete elettrica di Agreda, nella Comunità Autonoma di Castiglia e Leon, e con una potenza installata di 18 MW potrà produrre, a regime, circa 48 milioni di KWh all’anno. L’energia pulita prodotta dalle 12 turbine da 1,5 MW ciascuna eviterà ogni anno l’emissione nell’atmosfera di 35 mila tonnellate di anidride carbonica.

Quest’ultima installazione va ad aggiungersi alle precedenti già realizzate da Enel Green Power Espana (60% Enel Green Power e 40% Endesa) per una capacità complessiva di energia rinnovabile di circa 450 MW, ed agli oltre 1850 MW di energia pulita complessivamente installata in Spagna e Portogallo.

Da segnalare anche il rifacimento di tre impianti eolici nelle Canarie, già collegati anch’essi alla rete, con una capacità installata aumentata a circa 11 MW.

Per quanto riguarda la presenza in Cile, l’impianto eolico della Valle de los Ventos, nella regione di Antofagasta, di cui è iniziata la costruzione, costituisce un’opera imponente, giustificata evidentemente anche da una localizzazione quanto mai favorevole per impianti eolici, come suggerisce lo stesso nome della vallata. Il nuovo impianto,che ha un costo previsto di 140 milioni di dollari, sarà costituito da ben 45 turbine eoliche da 2 MW ciascuna, con una capacità installata dunque di circa 90 MW e produrrà a regime oltre 200 GWh all’anno, evitando l’emissione in atmosfera di più di 165 mila tonnellate di anidride carbonica.

Quello della Valle de los Ventos è peraltro solo l’avvio da parte di Enel Green Power di un più vasto programma di sviluppo di impianti eolici in Cile. Un Paese, come ha sottolineato l’amministratore delegato Francesco Starace, che offre grande disponibilità di risorse rinnovabili, in un mix che coincide perfettamente con le capacità tecnologiche di Enel Green Power.”Per questo, ha aggiunto, contiamo di aggiungere alla nostra presenza  nel settore idroelettrico e nella geotermia anche 250 MW di capacità eolica entro il 2016, mentre stiamo sviluppando un’importante linea di progetti solari”.

La presenza sempre più forte in Cile è peraltro solo un tassello della più vasta operatività di Enel Green Power nell’America latina. La società italiana infatti  gestisce impianti  elettrici da fonti energetiche rinnovabili in Brasile in Costa Rica, a Panama, in Guatemala ed in Messico, con una capacità complessiva installata di 901 MW.

In Messico, ove ha due impianti per 144 MW totali, attraverso la controllata Impulsora Nacional de Electricidad lo scorso 19 dicembre Enel Green Power ha  ottenuto dall’Inter American Development Bank un finanziamento di 988 milioni di pesos (pari a circa 78 milioni di dollari) a parziale copertura della costruzione  del primo parco eolico installato in quel Paese dalla società italiana, della capacità di 74 MW per una spesa complessiva prevista di 160 milioni di dollari.

Dall’America Latina all’Est Europa: in Romania, sul finire del 2012, Enel Green Power ha collegato alla rete tre nuovi impianti eolici nella regione della Dobrugia,  con una capacità installata complessiva di 206 MW ed una produzione prevista a regime di circa 560 milioni di KWh all’anno. L’investimento complessivo è stato di 340 milioni di euro. Un impegno che testimonia la strategia di Enel Green Power di rafforzare la propria presenza nel Paese daco-latino dell’Est Europa, ove  ha raggiunto in soli due anni una capacità installata nel settore eolico di circa 500 MW.  Rafforzando anche, in tal modo, la sua leadership mondiale nel campo della produzione elettrica da energie rinnovabili. La società guidata da Francesco Starace opera attualmente in 16 diversi Paesi dell’Europa e del continente americano, con 700 impianti che comprendono i settori eolico, solare, idroelettrico, geotermico e delle biomasse, con una capacità installata di circa 8.000 MW ed una capacità di generazione di 22,5 miliardi di kWh, in grado di soddisfare i consumi di oltre 8 milioni di famiglie, evitando l’immissione in atmosfera di più di 16 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

 

 

 

 

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 670 | Commenti: 230

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: