Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2013 La Finanza sul Web | Articolo visto 9964 volte 14 gennaio 2013

Agenzie di rating: il parlamento europeo voterà mercoledì 16 norme più severe

Di Redazione  •  Inserito in: Flash, Primo Piano

Settimana decisiva quella che inizia oggi, lunedì 14 gennaio, per le nuove regole europee per le agenzie di rating.

A Strasburgo infatti domani al Parlamento Europeo inizierà la discussione sulle nuove norme che dovranno disciplinare l’attività delle Agenzie di rating in Europa e mercoledì avrà luogo la votazione.

Scopo della nuova normativa è quello di eliminare le distorsioni e le amplificazioni indotte sui mercati nell’attribuzione di rating sui debiti sovrani, nonché , più in generale, sanzionare gli eccessi di potere, gli errori clamorosi ed i conflitti d’interesse nei giudizi  sui titoli degli altri operatori economici.

Secondo le nuove norme che il Parlamento Europeo è chiamato a votare le Agenzie di rating potrebbero emettere rating non richiesti sul debito sovrano solo in periodi specifici, e dovrebbero astenersi da qualsiasi raccomandazione diretta o implicita sulle politiche sul debito sovrano.

Quanto ai conflitti d’interesse verrà fissato un tetto alle quote azionarie che le Agenzie  possono possedere nelle società di cui sono chiamate ad esprimere una valutazione. Inoltre, ai fini di una maggiore trasparenza dei loro giudizi, alle Agenzie  sarà richiesto di illustrare gli elementi chiave che  le hanno condotte a stabilire il rating. Gli istituti di credito e di investimento inoltre dovrebbero prevedere anche delle procedure  interne per valutare il proprio rischio creditizio.

Ma la norma più importante ed interessante per gli investitori, piccoli risparmiatori compresi, è un’altra , e riguarda la responsabilità delle Agenzie per i rating emessi. Le nuove regole europee che il Parlamento dovrebbe approvare mercoledì infatti permetterebbero agli investitori di richiedere i danni per rating che si siano rivelati infondati, inducendoli in scelte sbagliate, con danno dei loro interessi.

Leonardo Domenici, relatore della nuova regolamentazione, ha osservato che “la crisi del debito nell’eurozona ha mostrato che le Agenzie di rating hanno conquistato un’eccessiva influenza, al punto di essere in grado di influenzare l’agenda politica. In risposta noi abbiamo rafforzato le regole sul rating del debito sovrano e sui conflitti d’interesse”.

Di seguito i link ai testi approvati dalla Commissione Europea e agli emendamenti proposti dal Parlamento.

RELAZIONE 28 giugno 2012

RELAZIONE 24 agosto 2012

 

 

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 678 | Commenti: 347

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: