Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2012 La Finanza sul Web | Articolo visto 17011 volte 16 ottobre 2012

Atlantia: colloca obbligazioni per 750 milioni di euro ma le richieste sono state 10 volte l’offerta

Di Redazione  •  Inserito in: Flash, Notizie dalle Società

L’AD Castellucci: “Il successo dell’emissione odierna è un nuovo riconoscimento della solidità finanziaria del Gruppo e della capacità di mobilitare risorse finanziari internazionali per il finanziamento di progetti di crescita importanti per il nostroPaese.”

 

Atlantia S.p.A. ha lanciato in data odierna un prestito obbligazionario da 750 milioni di euro della durata di 7,5 anni. L’operazione è stata collocata con successo presso investitori istituzionali ed è stata chiusa anticipatamente, con ordini che hanno superato gli 8 miliardi di euro e con una forte domanda da parte di investitori istituzionali di Regno Unito, Germania e Francia (che hanno coperto complessivamente il 72% degli ordini).

Il prestito obbligazionario si inserisce nell’ambito del programma di emissioni a medio e lungo termine, in essere dal 7 maggio 2004 e successivamente aggiornato, di 10 miliardi di euro e già utilizzato per 8,2 miliardi di euro. Al programma di emissione le agenzie Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch Ratings assegnano un ratitng creditizio rispettivamente pari a Baa1, BBB+ e A-.

Le obbligazioni a 7,5 anni con cedola fissa pagabile ogni anno nel mese di marzo e pari a 4,375%, hanno un prezzo di emissione ( re-offer price) di 99,441. Il rendimento effettivo a scadenza è pari a 4,468% corrispondente ad un rendimento di 295 punti base sopra il tasso di riferimento (mid-swap).

La data del regolamento e quindi l’emissione delle obbligazioni oggetto del prestito è prevista per il 14 settembre 2012.

I proventi del prestito obbligazionario saranno destinati a soddisfare, attraverso corrispondenti operazioni di finanziamento infragruppo, in parte il fabbisogno finanziario di Autostrade per l’Italia S.p.A. connesso ai piani di investimento previsti in convenzione.

Autostrade per l’Italia, in conformità a quanto previsto dal programma, garantirà l’adempimento di tutte le obbligazioni di Atlantia nei confronti degli obbligazionisti. La garanzia prestata da Autostrade per l’Italia nell’interesse della controllante Atlantia  un’operazione tra parti correlate strumentale all’emissione del prestito obbligazionario, motivata dall’interesse di Autostrade per l’Italia all’attuazione di tale emissione. Le obbligazioni di nuova emissione saranno quotate presso la borsa irlandese (Irish Stock Exchange). Il nuovo debito è stata collocato da Banca Intesa, Barclays Capital, Bank of Tokyo-Mitsubishi, Credit Agricole, Deutsche Bank, Goldmans Sachs, Mediobanca, Natixis e UniCredit.

Ai sensi della normativa vigente in materia di operazioni con parti correlate, si precisa che nessuna delle predette operazioni comporta variazioni del compenso dei componenti gli organi di amministrazione di Atlantia o di Autostrade per l’Italia.

* * *

I titoli non sono stati, né si prevede saranno in futuro, registrati ai sensi della legge statunitense Securities Act of 1933 (il “Securities Act”), pertanto non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti eccetto in regime

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 665 | Commenti: 254

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: