Europa Nord America Centro America Sud America Africa Asia Oceania

Home | ©2011 La Finanza sul Web | Articolo visto 4934 volte 12 ottobre 2011

Gruppo Monrif: tengono i ricavi cala l’indebitamento

Bilancio semestrale Il bilancio consolidato chiude in rosso per 2,8 milioni, ma migliora sensibilmente il settore alberghiero e cresce quello multimediale

Di Redazione  •  Inserito in: Bilanci

Il Gruppo Monrif, di cui Andrea Riffeser Monti è presidente ed amministratore delegato, è presente nel settore editoriale e pubblicitario, nella stampa commerciale, nel settore internet  e multimediale, nel settore alberghiero  ed in quello immobiliare.

Il settore editoriale,  con la Poligrafici Editoriale, rappresenta indubbiamente la presenza più significativa ed uno dei punti di forza del Gruppo, con tre quotidiani – Il Resto del Carlino, La Nazione ed Il Giorno- ed il Quotidiano Nazionale, fascicolo sinergico di informazione e cronaca comune alle tre testate. Complessivamente una medie giornaliera di 2,4 milioni di lettori, che pone il Quotidiano Nazionale al terzo posto tra i giornali d’informazione più letti in Italia.

Pubblichiamo a parte un’analisi dettagliata dei risultati della Poligrafici Editoriale nel primo semestre di quest’anno. Qui ci limitiamo perciò a riassumere i dati più significativi, premettendo che la congiuntura negativa di questi ultimi quattro anni, caratterizzata da una crescita debole e da una contrazione nei consumi delle famiglie, si è inevitabilmente riflessa anche nel settore editoriale, con una erosione del numero dei lettori (e quindi nei ricavi da vendita dei quotidiani) ed un calo della pubblicità, cui si aggiungono difficoltà nel settore della distribuzione.

Mediamente  la raccolta pubblicitaria sui quotidiani a pagamento al 31 maggio scorso registrava una flessione del 3,5% rispetto ad un anno prima. Il fatturato pubblicitario delle testate del Gruppo Monrif ha conseguito risultati migliori, contenendo la flessione in un modesto -1%, risultato di un calo più accentuato nella pubblicità locale, e di un aumento di quella nazionale.

Quanto alle vendite, la flessione complessiva per i quotidiani del Gruppo nei 12 mesi da marzo 2010 a marzo 211 è stata del 4%; leggermente meglio della media nazionale, che segna un -4,9%.

Malgrado le testate del Gruppo Monrif abbiano evidenziato una “performance” migliore della media del sistema, e malgrado incisivi interventi di riorganizzazione e di contenimento dei costi, si è interrotto il “trend” di miglioramento dei margini operativi, che proseguiva da un triennio.

Ma prima di esaminare i risultati del conto economico consolidato, vediamo quale è stato l’andamento negli altri settori in cui il Gruppo Monrif è presente.

Per quanto concerne il settore della pubblicità, il fatturato complessivo, cifratosi in 49,6 milioni di euro, evidenzia una riduzione di 1,7 milioni rispetto al primo semestre 2010. Ma al netto del mancato rinnovo della concessione di raccolta della pubblicità nazionale per Il Secolo XIX, la flessione del fatturato è di solo mezzo milione.

 

Cresce il settore

internet e multimediale

 

Sempre più brillanti poi i risultati del settore Internet e multimediale, ove opera la controllata Monrif Net e la Pronto srl, società leader nel mercato delle “directories on line”,in cui la quota di Monrif Net è salita lo scorso aprile al 40%.

Il sito Quotidiano Net  nel primo semestre di quest’anno ha registrato una media mensile di circa tre milioni di utenti unici al mese con 29 milioni di pagine visitate. L’incrementi rispetto ad un anno prima è stato rispettivamente del 39 e del 30%.

La raccolta pubblicitaria on-line sui siti riconducibili a Quotidiano.net è aumentata del 10%, pari a 1,3 milioni di euro. Monrif Net ha siglato inoltre due contratti per la raccolta di pubblicità dei siti www.motorionline. com e www.hardwareupgrade.it, che operano l’uno del settore “auto motive”, l’altro in quello della tecnologia. A seguito di tali aggregazioni, cui altre ne seguiranno in settori considerati strategici, il Gruppo Monrif può contare ora su 450.000 browser unici  giornalieri ed un milione ed ottocentomila pagine viste quotidianamente.

Completa questo quadro di sviluppo la nuova applicazione per la  lettura sull’i Pad di QN-Quotidiano Nazionale e di tutte le edizioni locali.

Dal punto di vista economico, il settore ha chiuso il semestre in sostanziale pareggio, dopo aver  spesato però i costi per lo sviluppo del nuovo network, che comincerà a dare i suoi frutti già nella seconda parte dell’esercizio 2011.

 

Lo scenario sfavorevole

del settore stampa

 

Il contesto di forte incertezza e di aspra concorrenza nel settore della stampa per conto terzi dura ormai da qualche anno. Tende a flettere la domanda, e l’offerta tendenzialmente eccessiva è costretta a contenere i prezzi mentre aumentano i costi della carta, dell’energia, degli inchiostri. Il Gruppo Monrif è presente in questo comparto con la Poligrafici Printing e le sue controllate, che complessivamente hanno realizzato nel semestre un fatturato lordo di 32 milioni di euro: il 4% in meno rispetto al corrispondente periodo del 2010.

La diminuzione dei ricavi è stata peraltro compensata da recuperi di efficienza e di produttività e da un minor costo del lavoro e da minor consumi di materie prime, il che ha consentito anche  di sostenere gli oneri per i prepensionamenti  di questa prima metà del 2011, senza incidere pesantemente sulla redditività della gestione. Il margine operativo lordo infatti ha subìto solo una leggera riduzione: da 4,4 a 3,7 milioni di euro.

 

Migliora sensibilmente

il settore alberghiero

 

Resta da dire del settore alberghiero e di quello immobiliare. Sull’immobiliare non v’è molto da dire. Prosegue l’opera di valorizzazione degli immobili di proprietà, tramite locazioni a terzi o con piani di sviluppo.

Per quanto riguarda invece il comparto alberghiero, che fa capo alla controllata EGA-Emiliana Grandi Alberghi, occorre ricordare che dalla fine del 2010 è cessata l’attività del Grand Hotel Brun di Milano.  Nei confronti coi risultati del primo semestre 2010, escludendo ovviamente i valori di tale cessata attività, il fatturato degli alberghi evidenzia un brillante incremento di oltre il 20% ed un aumento nell’occupazione media, passata dal 44% al 56%. Il margine operativo lordo è salito così da un milione di euro ad 1,5, mentre la  perdita consolidata del Gruppo EGA scende da 1,7 milioni a seicentomila euro.

 

Il conto economico

consolidato

 

Tirando le somme, i ricavi consolidati sono risultati pari a 123,5 milioni di euro, contro i 129,2 dell’analogo periodo el 2010, ma a parità di area di consolidamento (escludendo cioè l’Hotel Brun  e la concessione per la raccolta pubblicitaria del Secolo XIX, la diminuzione del fatturato consolidato si riduce a 1,4 milioni, cioè all’1,1%

Il margine operativo lordo si cifra in 9,7 milioni (12,3 nel primo semestre 2010), con un risultato operativo di 1,4 milioni.

Il risultato di Gruppo è negativo per 2,8 milioni  (-2,6 nel primo semestre 2010).

La posizione finanziaria netta è peraltro migliorata: l’indebitamento finanziario è sceso dai 150 milioni al 31 dicembre 2010 ai 147 milioni al 30 giugno scorso.

Quanto  alla prevedibile evoluzione della gestione nella seconda metà dell’anno, gli amministratori , pur sottolineano l’incertezza dello scenario macroeconomico, ritengono che  gli effetti durevoli dei piani di ristrutturazione e di contenimento dei costi dovrebbero permettere un recupero di redditività, se non si verificheranno  evoluzioni negative nel mercato, in particolare in quello della raccolta pubblicitaria.

ScarsoMediocreSufficienteDiscretoBuono
Loading ... Loading ...

Autore: Redazione » Articoli 673 | Commenti: 286

Seguimi su Twitter | Pagina Facebook

0 Commenti   •  Commenta anche tu!

Nessun Commento ancora. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento   •   Leggi le regole

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Abbonati

Ogni nuovo post ti verrà inviato alla tua casella email

Inserisci la tua email: